banner4

HOME

Bacheca

CREDITO D'IMPOSTA SUGLI INVESTIMENTI PUBBLICITARI

 

Dal 22 settembre al 22 ottobre le domande

Sta per partire il credito d’imposta sugli investimenti pubblicitari.

Dal 22 settembre al 22 ottobre 2018 potranno essere presentate le domande relativi agli investimenti incrementali effettuati nel 2017 (rientrano quelli dal 24 giugno al 31 dicembre) e quelli effettuati o da effettuare nel 2018.

La misura del credito è molto consistente: 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati, elevato al 90% nel caso di microimprese, piccole e medie imprese e start-up innovative.

Destinatari: imprese, lavoratori autonomi enti non commerciali.

Investimenti pubblicitari: incrementali effettuati sulla stampa quotidiana e periodica, anche online, e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali effettuati nel 2018 e per il 2017 (limitatamente al periodo  24 giugno al 31 dicembre).

Incremento richiesto: l’ammontare complessivo degli investimenti pubblicitari realizzati deve essere superiore almeno dell’1% l’importo degli analoghi investimenti effettuati sugli stessi mezzi d’informazione nell’anno precedente.

Procedura: occorre presentare apposita domanda di credito di imposta all’Agenzia delle Entrate dal 22 settembre al 22 ottobre 2018. E’ necessariauna “Dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati” per gli investimenti effettuati (per il 2017 va presentata con la domanda di credito d’imposta, per gli investimenti effettuati nell’anno 2018 dal 1° al 31 gennaio dell’anno 2019).

 

 

CONTRATTI DI LAVORO: ECCO COSA CAMBIA CON IL DECRETO DIGNITA'

Il 14 luglio è entrato ufficialmente in vigore il decreto Dignità,pubblicato nella GU Serie Generale n.161 del 13 luglio 2018 il decreto 12 luglio 2018 n. 87 titolato "Disposizioni urgenti per la dignità dei lavoratori e delle imprese"(clicca qui).

Il provvedimento introduce diverse novità in materia di lavoro.

In particolare, vengono modificate profondamente le regole del contratto a tempo determinato e di quello di somministrazione di lavoro, nonché aumentate le indennità in caso di licenziamento illegittimo relative al contratto a tutele crescenti.

Partiamo dal contratto a tempo determinato.

La durata massima dei contratti viene ridotta da 36 a 24 mesi.

In ogni caso la durata dei rapporti di lavoro a tempo determinato intercorsi tra lo stesso datore di lavoro e lo stesso lavoratore, per effetto di una successione di contratti, conclusi per lo svolgimento di mansioni di pari livello e categoria legale e indipendentemente dai periodi di interruzione tra un contratto e l'altro, non può superare i 24 mesi.

Attenzione però perché la stipula sarà esente da causali solo per i contratti di durata non superiore a 12 mesi (anche per effetto di proroghe), mentre in caso di superamento di tale periodo ovvero nella ipotesi di rinnovo di un rapporto con un lavoratore occupato a tempo determinato anche per un periodo inferiore, sarà necessaria una delle seguenti condizioni:

- Esigenze temporanee e oggettive, estranee all'ordinaria attività del datore di lavoro, ovvero per esigenze sostitutive di altri lavoratori;

- Esigenze connesse a incrementi temporanei, significativi e non programmabili, dell'attività, ordinaria.

Ricordiamo che l'onere probatorio di dimostrare la presenze delle predette causali è a carico del datore di lavoro.

Il nuovo articolo 19 non prevede alcun rinvio alla contrattazione collettiva circa la durata e le causali.

Sono escluse dalle regole descritte i contratti stipulati nell'ambito di attività stagionali che quindi potranno essere stipulati senza tenere conto delle nuove condizioni indicate finora (durata massima e causali).

L'individuazione delle attivit&ag…

Leggi tutto: Bacheca

Giovedi, 15 Novembre 2018

Calendario scadenze

16 Novembre 2018

versamento ritenute fiscali e contributi previdenziali mensili


16 Novembre 2018

Versamento IVA mensile e trimestrale


16 Novembre 2018

Versamento rata imposte e contributi da Unico


16 Novembre 2018

Contributi INPS Commercianti e artigiani


Ultima rata contributi INAIL


16 Novembre 2018

versamento ritenute fiscali e contributi previdenziali mensili


16 Novembre 2018

Versamento IVA mensile e trimestrale


16 Novembre 2018

Versamento rata imposte e contributi da Unico


16 Novembre 2018

Contributi INPS Commercianti e artigiani


Ultima rata contributi INAIL


16 Novembre 2018

versamento ritenute fiscali e contributi previdenziali mensili


16 Novembre 2018

Versamento IVA mensile e trimestrale


16 Novembre 2018

Versamento rata imposte e contributi da Unico


16 Novembre 2018

Contributi INPS Commercianti e artigiani


Ultima rata contributi INAIL


16 Novembre 2018

versamento ritenute fiscali e contributi previdenziali mensili


16 Novembre 2018

Versamento IVA mensile e trimestrale


16 Novembre 2018

Versamento rata imposte e contributi da Unico


16 Novembre 2018

Contributi INPS Commercianti e artigiani


Ultima rata contributi INAIL


16 Novembre 2018

versamento ritenute fiscali e contributi previdenziali mensili


16 Novembre 2018

Versamento IVA mensile e trimestrale


16 Novembre 2018

Versamento rata imposte e contributi da Unico


16 Novembre 2018

Contributi INPS Commercianti e artigiani


Ultima rata contributi INAIL


16 Novembre 2018

versamento ritenute fiscali e contributi previdenziali mensili


16 Novembre 2018

Versamento IVA mensile e trimestrale


16 Novembre 2018

Versamento rata imposte e contributi da Unico


16 Novembre 2018

Contributi INPS Commercianti e artigiani


Ultima rata contributi INAIL


16 Novembre 2018

versamento ritenute fiscali e contributi previdenziali mensili


16 Novembre 2018

Versamento IVA mensile e trimestrale


16 Novembre 2018

Versamento rata imposte e contributi da Unico


16 Novembre 2018

Contributi INPS Commercianti e artigiani


Ultima rata contributi INAIL


16 Novembre 2018

versamento ritenute fiscali e contributi previdenziali mensili


16 Novembre 2018

Versamento IVA mensile e trimestrale


16 Novembre 2018

Versamento rata imposte e contributi da Unico


16 Novembre 2018

Contributi INPS Commercianti e artigiani


Ultima rata contributi INAIL



 ULTIME NEWS ONLINE 

MINISTERO DEL LAVORO

Login Form